La Gf Marostica ha incoronato i nuovi re e regine

Un fiume di maglie colorate di appassionati della bicicletta hanno reso anche quest’anno la Granfondo Città di Marostica una bella giornata di sport. Sebbene l’incidente stradale verificatosi in località Pradipaldo - coinvolti purtroppo una podista ed un motociclista (non parte della scorta tecnica della gara) – abbia smorzato la competizione durante il percorso medio, obbligando i giudici e la direzione di gara a “congelare” la classifica all’ultimo intermedio sul Monte Cogolin, la macchina organizzativa di StudioRx può dirsi più che soddisfatta di come si è svolta tutta la manifestazione.

 

Alle nove in punto di domenica, la bandiera a scacchi del via è stata sventolata dalle figlie di Alfredo Martini, ospiti dell’organizzazione e invitate a ricevere il primo Trofeo dedicato al padre, ex grande CT della nazionale ciclistica italiana. Con loro, il presidente Raffaele Carlesso, il presidente provinciale FCI Luigi Comacchio, insieme al campione marosticense Giovanni Battaglin, hanno onorato la partenza dei corridori provenienti da ogni parte d’Italia e non solo.

La splendida giornata di sole ha reso i percorsi affrontati (88 e 61 km) ancora più suggestivi, raccogliendo la soddisfazione dei tanti partecipanti che nella lista di iscrizione superavano le 1960 unità.

Il percorso corto è stato vinto da Alessandro Bianchin (Spezzotto Bike Team) che ha regolato in una volata a due Nicola Cassol ( Pedale Feltrino) , mentre terzo si è piazzato Filippo Cuoghi (Tre Province). Al femminile sulla distanza minore,  Deborah Rosa (Team De Rosa Santini) si è imposta per distacco sulla tedesca Sibylle Vormittag (Rsc Mering) e su Alessia Bortoli (Stemax Team).

La classifica della gara media, neutralizzata, come ricordato, sull’ultima ascesa al Monte Cogolin, ha decretato come vincitore maschile il corridore di casa, Enrico Zen (Team Green Paper Trek Mobilzen), impostosi su Paolo Decarli (Carina- Brao Caffè ) e Carlo Muraro (Stemax Team). Nella classifica femminile invece, Sonia Passuti (Stemax Team) è salita sul gradino più alto del podio, dietro di lei Alice Donadoni (Gs Team Morotti Bike) e la tedesca Astrid Schartmϋller.

L’Ottava edizione della Granfondo Città di Marostica, realizzata con il supporto del Gruppo Salus,e degli sponsor Banca Mediolanum, Ursus, Mubre, CycloPromo Components, Eleven, ProActive, Casa del Caffè di Marostica & Marosticana Caffè, Parise Vetro, Auto Ceccato, Consorzio Caseifici dell’Altipiano di Asiago e Ristorante La Rosina, è stato un successo per tutto il territorio Marosticense.

Appuntamento al 29 aprile 2019 per l’edizione numero 9 sempre a Marostica, il salotto del ciclismo.